Valpelliceoutdoor.it

Valpelliceoutdoor.it è un sito di recente apertura che già fa parlare di sé per bellezza e per utilità di consultazione. La Val Pellice, una delle grandi valli che convergono sulla zona del Torinese, è situata a nord-est del Monviso.

Valpelliceoutdoor.it

La valle è così presentata:
La Val Pellice è un vero paradiso immacolato per gli amanti delle attività outdoor.
Dalle alte vette che superano anche i 3000 m., scendendo ai bucolici pascoli tra i 1000 ed i 2000 m. fino ai magici boschi che circondano i paesi della valle le possibilità per una o più giornate di natura e sport non mancano.
Una bella rete di percorsi attraversa tutta la valle, regalando al visitatore di qualunque livello un’ampia scelta di escursioni per tutte le stagioni”.

Parte superiore della homepage di valpelliceoutdoor.it, con l’attuale quantità di tinerari per singole sezioni.

Dalla home page si accede direttamente alle sei sezioni portanti dell’intero sito: trekkingmountain bike, arrampicata, alpinismo, scialpinismo e cascate di ghiaccio.

In ciascuna di esse, in continua crescita e aggiornamento, si possono trovare ampie selezioni di itinerari divisi per zone, con tutti i dettagli necessari per valutare l’escursione più adatta al lettore e al periodo dell’anno.
Ci sono poi altre due pagine intitolate Escursioni guidate e Sostienici. La seconda è molto importante: se, dopo aver letto e consultato il sito, decidete che valga la pena sostenerlo, si può scegliere de aderire alla campagna di crowdfunding sul sito Produzioni dal Basso per supportare il progetto, con delle “ricompense” in base a quanto versato, oppure limitarsi a inviare anche una donazione tramite bonifico (Giorgio Basile – IT72T0200801019000101163652) o PAYPAL.

Qui di seguito riportiamo due itinerari attualmente esposti nel sito, tanto per dare un’idea di come essi siano strutturati, uno di scialpinismo e uno di alpinismo.

SCIALPINISMO
Punta di Sea Bianca 2721 m
La grande classica del Vallone della Gianna, con una bella salita primaverile che porta su uno dei balconi più spettacolari sul gruppo del Monviso.

Comune: Bobbio Pellice; Parcheggio: Pralapia; Esposizione: Nord-ovest; Stagione: da fine marzo a fine aprile; Sviluppo salita: 9 km; Dislivello
+/- 1477 m; Livello: Facile/MS (medi sciatori); Quota partenza: 1244 m; Quota massima: 2721 m.

Descrizione del percorso
Dal ponte di Pralapia, o se si riesce ad arrivare oltre, seguire la strada per il rifugio Barbara Lowrie sino al suo primo tornante dove si dirama sulla sinistra (ponte) la pista forestale che percorre il vallone della Gianna.
Seguirla lungo la sinistra orografica del rio omonimo, con alcune possibilità di tagli nella parte alta, e raggiungendo così le Grange della Gianna.
Da qua si risale il vallone in direzione del colle della Gianna, arrivando al pianoro della Font Mait di Viso.
Si piega a sinistra, anzichè procedere per il colle, risalendo i pendii che portano sulla dorsale, da dove brevemente si arriva in vetta alla Punta Sea Bianca.
Discesa per l’itinerario di salita.

Segue un’accurata ed esauriente Fotogallery, con la precisazione che si tratta di foto di utenti del sito Gulliver.it

Mappa dell’escursione
La traccia qua sotto è solo un’idea della linea di salita per far vedere la direzione da seguire. Il miglior itinerario è sempre da valutare sul posto ed in base alle condizioni della neve.

Scarica la traccia GPSclicca qui!

App utili per la navigazione
• Osmand
• Maps.me
• AllTrails
• Fatmap (mappe 3d)

Cartografia utile
• Mappa Escursionistica Fraternali n.7 – Val Pellice – Fraternali Editore
• Mappa Scialpinistica – Sci Alpinismo in Val Chisone, Val Pellice e Val Germanasca – Fraternali Editore

ALPINISMO
Punta Agugliassa 2792 m

Il nome già ispira verticalità ed esposizione, ed è ciò che si trova sugli spigoli, le torri staccate e le aeree creste che formano l’Agugliassa, una vetta da intenditori sopra i pascoli della Conca del Pra.

Comune: Bobbio Pellice Parcheggi: Villanova basso Conca del Pra  Rifugio Barbara Quota massima: 2792 m.

Spigolo sud-ovest, via Gamba-Michelin
Esposizione: Sud-ovest
Materiale sulla via: spit
Sviluppo: 250 m.
Difficoltà: 6a+
Bibliografia:
Passaggio a Nord-ovest (Maurizio Oviglia e Fiorenzo Michelin, Versante Sud)
Escalades en Queyras Pays du Viso (Guillaume Vallot, Visotopo)
Roccia d’Autore (Fiorenzo Michelin, Lar Editore)
Sitografia :
• Relazione di Fiorenzo Michelin
• Gulliver.it
• Rifugio Jervis

Traversata Agugliassa-Punta Plenc
Esposizione: Varie
Materiale sulla via : rari chiodi
Difficoltà: PD (3°)
Bibliografia: Escalades en Queyras Pays du Viso (Guillaume Vallot, Visotopo)
SitografiaGulliver.it

In arrampicata sullo spigolo Pantani

Spigolo Pantani, No tiengo la broca
Esposizione: Sud
Materiale sulla via: spit
Sviluppo: 200 m.
Difficoltà: 6a+ (5c+ obbligatorio)
Bibliografia: Escalades en Queyras Pays du Viso (Guillaume Vallot, Visotopo)
SitografiaRifugio Jervis

Spigolo Pantani, via Aldo Saglia
Esposizione: Sud
Materiale sulla via: spit
Sviluppo: 200 m.
Difficoltà: 6a (5c obbligatorio)
Bibliografia: Escalades en Queyras Pays du Viso (Guillaume Vallot, Visotopo)
Sitografia:
• CamptoCamp.org
• Rifugio Jervis

Spigolo Pantani, Parpaiola
Esposizione: Sud
Materiale sulla via: spit
Sviluppo: 200 m.
Difficoltà: 5c+ (5c obbligatorio)
Bibliografia: Escalades en Queyras Pays du Viso (Guillaume Vallot, Visotopo)
Sitografia: non presente a novembre 2020

Segue la Fotogallery, con specificato che le foto sono di Giorgio Basile e utenti del sito Gulliver.it

Cartografia utile
Mappa Escursionistica Fraternali n.7 – Val Pellice – Fraternali Editore

Punti di appoggio
Rifugio Granero
Rifugio Willy Jervis
Rifugio Barbara Lowrie
Ciabota del Pra
Agriturismo Catalin
Trattoria Villanova

Pubblicato il

1 Comment

  • Dimostrazione di come anche la montagna cosiddetta “minore” (cioè lontana dai grandi massicci come Bianco e Rosa) possa essere un affascinante teatro di avventura. Bel lavoro, bravi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *