Come un’amante delle montagne

di Alberto Sciamplicotti

copertina libro Germani Maiolatesi Una Storia d'amore e avventura
Germana Maiolatesi: Una Storia d’amore e avventura – Edizioni Ricerche e Relazioni

Credo che non sia stato facile essere Germana Maiolatesi. Quando si entra a piedi pari in un mondo che nonostante le sue palesi limitazioni vorrebbe che tutto fosse catalogato e incasellato, che pretenderebbe per ognuno ruoli e profili determinati cui attenersi senza appello, non è facile per nessuno. Quando a tutto questo si aggiunge poi il fatto di avere doti e qualità per eccellere in assoluto in un preciso ambito, allora diventa tutto ancora più complicato. E se si è anche donna vuol dire solo aggiungere altri gradini da salire.

In discesa con cane
Scialpinismo accompagnato

Germana Maiolatesi è stata in assoluto (senza alcuna distinzione di genere) fra le alpiniste più forti che abbiano salito, attraversato e disceso le montagne dell’Appennino e quelle della Alpi. Un carattere volitivo certo. Ma non può comunque mancare la volontà se dentro di sé brucia un fuoco come quello che ardeva e arde in Germana. Un fuoco alimentato da qualcosa che è più che una passione, qualcosa che prende il nome di Amore. E bene hanno fatto l’editore Giacinto Damiani di Ricerche e Redazioni e Stefano ardito, il curatore della collana “Duemilanovecentododici” (in cui è pubblicato questo titolo) a volere questo termine spesso abusato nel titolo. La storia di Germana Maiolatesi non è stata infatti solo la ricerca (spesso sterile e fine a se stessa) delle incognite che ogni avventura propone. E’ stato invece il naturale sviluppo per quel grande amore in prima cosa per il luogo, la montagna, e poi per le attività che è possibile vivere attraverso di essa. E’ questa probabilmente la chiave del suo andare per le terre alte. Anche perché solo in questo modo si potrebbe capire l’estrema polivalenza di questo vagare: arrampicando, camminando ma anche sciando canali sempre più ripidi, attraversandoli in sella a una bici dalle ruote grasse, scendendo forre e torrenti. Come un’amante che cerca di prendere (e dare!) piacere con il proprio amato corteggiandolo e amandolo in ogni modo possibile.

sulla via Cassin alla nord occidentale della Lavaredo
Sulla via Cassin alla parete nord della Cima Ovest di Lavaredo

L’andare per monti di Germana maiolatesi non è mai stato infatti a senso unico, un prendere emozioni e basta. La sua storia l’ha legata emotivamente alle pareti, ai pendii, alle valli, ai sentieri, alle forre in modo biunivoco. Credo veramente che in tutti questi anni lei sia stata ricambiata dal mondo che ha frequentato. Sassi e pareti, terra e neve, ghiacci e pendii hanno restituito alla sua anima almeno tanto quanto hanno ricevuto. Una vera storia d’amore. Nulla di più.

Una storia raccontata in questo libro in tutte le sue facce.

Ho avuto la ventura di leggere questo libro quando era ancora in bozza. Tante pagine in cui perdersi dietro le tante storie e soprattutto le grandi emozioni, raccontate senza celare debolezze, incertezze, rabbia, frustrazioni. Racconti diretti che colpiscono per la loro forza. D’altronde arrivano direttamente da un’attenta selezione dei tanti diari che negli anni hanno accompagnato con la scrittura le imprese di Germana. Limati, sistemati, soprattutto selezionati, quei testi hanno preso corpo e nuova vita con questo libro. Una prosa forte che tanto racconta al lettore e che svela molto di quello Germana ha spesso nascosto al mondo: la sua anima.

ISBN 978-88-85431-37-9
GERMANA MAIOLATESI
UNA STORIA D’AMORE E AVVENTURA
Teramo, Ricerche&Redazioni, 2020.
560 pagine
Prezzo: € 30.00
Pubblicato il

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *