La centralina di Rassa

I pochi corsi d’acqua rimasti pressoché incontaminati si trovano in montagna, e i progetti di impianti mini-idroelettrici mettono a rischio la loro naturalità, creando vantaggi economici solo per chi li costruisce. Uno di questi progetti assurdi è portato avanti dal Comune di Rassa, in Valsesia, che, proprio in corrispondenza della spettacolare confluenza tra i torrenti Sorba e Gronda, luogo di unica bellezza, intende realizzare una centrale da 226 kW di potenza che, anche beneficiando degli incentivi, non sarebbe neppure in grado di rimborsare l’investimento pubblico iniziale, mentre sarebbe deleteria per l’ecosistema fluviale e per il paesaggio del bel comune di Rassa, che conta solo 62 residenti ma più di 10.000 turisti all’anno.

Per capire meglio cosa significhi il torrente Sorba per quelli che l’hanno conosciuto, toccato e vissuto, visita: https://www.comitatosesia.eu/blog, ma anche https://m.facebook.com/savethesorba/?notif_id=1606335529876793&notif_t=page_tag&ref=notif.

Noi firmatari per tutti questi motivi siamo contrari alla costruzione di questa centrale a Rassa e chiediamo a tutti gli Enti interessati di non consentirne la realizzazione.

Salviamo il torrente Sorba. La tua firma può sostenerlo! – Firma la petizione (che ha superato le 6.400 adesioni il 25 novembre 2020, da 68 paesi diversi)!
https://www.change.org/p/proteggiamo-la-valsesia-diciamo-no-all-inutile-centrale-idroelettrica-di-rassa?fbclid=IwAR3sDxiiuczLYqsBAU7JWNNwUuwKmkCiy8guEgtqP48LN5AXlIV1pILElvE

Rassa è un paesino montano situato in alta Valsesia che mantiene intatte le tipiche strutture abitative dei villaggi di un tempo.
È posto alla confluenza dei torrenti Gronda e Sorba, affluente di destra del fiume Sesia. A monte del paese si snodano le due valli principali Sorba e Gronda e da quest’ultima, a sua volta, all’altezza della frazione Piana, si dirama la val Sassolenda. Sempre in val Gronda, al di sopra dell’abitato di Ortigoso si trova la valle di Vasnera che conduce per via diretta in valle Artogna nel comune di Campertogno tramite il passo di Vasnera.

La zona fu teatro, negli anni attorno al 1300, delle predicazioni dell’eretico Fra’ Dolcino.
Dal censimento del 1881 (quello con il maggior numero di cittadini) ad oggi il comune ha perso circa il 90% della popolazione.

(english)
The few still virtually untouched rivers are found in the mountains of our region, and mini hydropower projects are putting their natural existence at risk, only creating economic benefits for those who construct them.

One of these absurd projects is being carried out by the municipality of Rassa, in Valsesia, who at the spectacular confluence between the Sorba and Gronda torrents, a place of unique beauty, intends to erect a power station totaling 226 kW. This, even when benefiting from the planned subsidies, would not even be able to provide a payback to the initial public investment, whereas it would be extremely detrimental to the river ecosystem and to the enchanting landscape of the village of Rassa, which has only 62 residents but attracts more than 10,000 tourists per year.

To better understand what Sorba means for those who knew, touched and lived it, go there: https://www.comitatosesia.eu/blog

We, the signatories, are for all these reasons opposed to the construction of this power station in Rassa and ask all the public bodies concerned not to permit its construction.
https://www.change.org/p/proteggiamo-la-valsesia-diciamo-no-all-inutile-centrale-idroelettrica-di-rassa?fbclid=IwAR3sDxiiuczLYqsBAU7JWNNwUuwKmkCiy8guEgtqP48LN5AXlIV1pILElvE

Pubblicato il

1 Comment

  • Contenuto falso e fuorviante. Impianto a impatto zero e di utilità sociale perché pubblico per i servizi essenziali alla collettività.
    impianto strategico per la Regione Piemonte, concessione rilasciata, valutazione di impatto approvata. Interamente pagato ma purtroppo in adiacenza a proprietà della presidente di Legambiente Vercelli..Per informazioni corrette Rassavuolelacentrale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *