Il grande Sentiero

La rassegna bergamasca Il Grande Sentiero di Lab 80 è alla dodicesima edizione, tutta all’aperto. E’ dedicata a montagna, viaggi, avventure e rapporto con l’ambiente. Film, incontri, visite guidate e reading musicali si terranno in parchi, rifugi, musei e piazze. Per raccontare in sicurezza avventure e storie dal mondo e per ri-scoprire alcuni dei più bei luoghi della Bergamasca.

Dal 22 agosto al 12 settembre 2020

Con il contributo di Fondazione della Comunità Bergamasca onlus; in collaborazione con CAI Bergamo, Comune di Nembro, CAI Nembro, Parco dei Colli di Bergamo, FIAB Bergamo Pedalopolis, La Popolare Ciclistica, Coop. Sociale Alchimia, Trento Film Festival, La Porta del Parco, GAN – Gruppo Alpinistico Nembrese, APE – Associazione Proletari Escursionisti Bergamo.

www.ilgrandesentiero.it   www.facebook.com/cinemalab80

Il grande Sentiero
(habitat, culture, avventure)

Quest’anno Il Grande Sentiero. Habitat, culture, avventure è d’estate: la rassegna di Lab 80 torna con i film, gli incontri con registi e protagonisti, le visite guidate e i reading dedicati a montagna, viaggi, avventure, sfide con la natura. All’aria aperta, per raccontare storie e luoghi in assoluta sicurezza per il pubblico.

Il calendario, dal 22 agosto al 12 settembre, prevede 13 appuntamenti in diverse località di città e provincia: Bergamo, Sovere, Mozzo, Ponteranica, Valbondione, Nembro, Colere e Dossena. In programma ci sono più di 10 film in anteprima (in molti casi saranno presenti i registi), 2 visite guidate, 1 incontro e 1 reading musicale. E, novità dell’edizione 2020, ci saranno anche itinerari da percorrere a piedi e in bicicletta.

Rifugio Albani alla Presolana: appuntamento per il 5 settembre 2020.

Tutte le iniziative si svolgeranno all’aperto, in spazi “speciali”: Museo della Resistenza della Malga Lunga di Sovere, Porta del Parco di Mozzo, BoPo di Ponteranica – bocciofila con bar e giardino lungo la Greenway, Rifugio Albani di Colere, arena cinematografica estiva di Lab 80 Esterno Notte a Bergamo, Piazza Libertà a Nembro, Rifugio Curò di Valbondione, Parco Emanuela Loi in via Spino a Bergamo e Miniere di Dossena.

Il percorso da seguire per raggiungere le sedi delle iniziative sarà segnalato dagli stessi organizzatori: un modo per rendere gli itinerari parte dell’esperienza del Grande Sentiero. Ogni evento potrà essere raggiunto in tre modi: a piedi, in bici o in auto. In alcuni casi viene proposto un ritrovo per camminare in gruppo (vengono indicate località di partenza, numero dei sentieri, condizioni del percorso, stima della durata). In base alla difficoltà del percorso e al mezzo di trasporto utilizzato, ai partecipanti saranno accreditati dei punti, con una raccolta di 25 punti ci sarà in premio la borraccia ufficiale del Grande Sentiero.

Alla dodicesima edizione, l’ormai storica rassegna di Lab 80 ha portato nella Bergamasca molti dei più conosciuti alpinisti contemporanei, film mai visti prima (selezionati nei festival internazionali), racconti dal e del mondo fatti di parole e immagini, incontri con registi, viaggiatori, scrittori, esperti di natura e montagna bergamaschi, italiani e stranieri.

Il desiderio di libertà e di nuove scoperte è il motore che muove i protagonisti delle storie ma anche gli organizzatori della rassegna. E sui prati e sotto il cielo stellato dell’estate, libertà e scoperte potranno essere assaporate al meglio anche dal pubblico, nel rispetto delle regole che quest’anno garantiscono la sicurezza di tutti.

Spiega Sergio Visinoni, di Laboratorio 80: «Quest’anno Il Grande Sentiero presenta importanti novità: tutte le iniziative si svolgono in spazi aperti e, rispetto alla tradizionale collocazione a novembre, il programma è stato anticipato. I cambiamenti sono stati suggeriti per rispondere alle misure di prevenzione relative al Covid, ma hanno da subito portato idee e possibilità nuove: la rassegna non è più solamente un “sentiero” fatto di film e incontri ma un vero e proprio “grande sentiero” che il pubblico percorrerà, per raggiungere i luoghi della rassegna dalla città attraverso i boschi e sulle montagne, fino a rifugi e addirittura nelle gallerie di una miniera».

Visita alle Miniere di Dossena: appuntamento per il 10 settembre 2020.

Il programma dettagliato si trova su www.ilgrandesentiero.it e su www.lab80.it. Per informazioni telefono 035.342239. Gli aggiornamenti in tempo reale sugli eventi, ad esempio come e dove si svolgono in caso di pioggia, saranno pubblicati quotidianamente sulla pagina facebook  www.facebook.com/cinemalab80.

L’ingresso alle iniziative è sempre gratuito, ad eccezione della visita alle Miniere di Dossena (quota di partecipazione 7 euro, comprensiva di visita guidata e film) e delle proiezioni cinematografiche nell’arena Esterno Notte (ingresso intero 6,50 euro, ridotto 5,50, soci 4,50).

É sempre necessaria la prenotazione: va richiesta scrivendo una email a info@laboratorio80.it, in cui andranno indicate per ogni partecipante nome, cognome e un numero di telefono. Fanno eccezione gli eventi del 2 e 5 settembre: nel programma è indicato un recapito telefonico a cui rivolgersi per prenotare. Per partecipare a tutte le iniziative bisognerà presentarsi muniti di mascherina, rispettare le distanze di sicurezza e seguire le indicazioni degli addetti agli eventi.

Da Alberi che camminano

Programma
Sabato 22 agosto
dalle 19:00 / Museo Rifugio Malga Lunga, Sovere
Visita guidata al Museo della Resistenza
a seguire:
The Milky Way – Nessuno si salva da solo
di Luigi D’Alife – Italia, 2020, 84′

Negli ultimi 200 anni sono stati gli italiani ad attraversare clandestinamente il confine con la Francia, mentre a passare sono ora i migranti di origine africana. Durante il giorno le piste da sci della “Via lattea” sono luogo di divertimento, di notte i migranti, mal equipaggiati, imboccano i sentieri sfidando il buio, il freddo e i controlli delle autorità e rischiando la vita.

In collaborazione con APE Bergamo e ANPI Provinciale Bergamo
Info: www.malgalunga.it

Mercoledì 26 agosto
ore 21:00 / Porta del Parco, Mozzo
La famosa invasione degli orsi in Sicilia
di Lorenzo Mattotti – Francia, Italia, 2019, 82′

Tonio, figlio del re degli orsi, viene rapito dai cacciatori nelle montagne della Sicilia. Il re decide di invadere la piana dove vivono gli uomini. Con l’aiuto del suo esercito e di un mago, riesce a vincere e a ritrovare Tonio. Si renderà conto però che gli orsi non sono fatti per vivere nella terra degli uomini.

In collaborazione con Cooperativa Sociale Alchimia, La Porta del Parco
Info: www.coopalchimia.it/15/52/Ambiente/La-Porta-del-Parco

Da La famosa invasione degli orsi in Sicilia

Venerdì 28 agosto
dalle 20:30 / BoPo, Ponteranica
Corto Asteria 2019 – The Movie ANTEPRIMA
di Simone De Luca – Italia, 2020, 14′
a seguire:
I ninja del Giappone
di Giovanni Giommi – Italia, 2007, 83′

Cinque ciclisti giapponesi viaggiano verso il Burkina Faso dove si tiene la più importante gara africana, il Tour del Faso. Il film racconta il contrasto tra due mondi differenti: le vite strutturate e monotone degli sportivi giapponesi e la realtà africana. Per gli atleti diventa un’esperienza emotivamente e fisicamente provante.

In collaborazione con La Popolare Ciclistica, FIAB Pedalopolis, BikeFellas e Comune di Ponteranica
Info: www.lapopolareciclistica.com  www.pedalopolis.org

Da La famosa invasione degli orsi in Sicilia

Sabato 29 agosto
ore 20:30 / BoPo, Ponteranica
In Africa!
Letizia e Roberto ci raccontano il loro anno trascorso tra Sudafrica, Swaziland, Mozambico e Réunion: immensi parchi naturali, lavori di volontariato, agricoltura, incontri selvatici e pedalate.
a seguire:
La mia droga si chiama bici
Reading con musica urbana. Dichiarazione d’amore e dipendenza per la bici. Una Milano attraversata e letta dal sellino. Quaranta minuti di passione.

Testi e voce sincopata di Maurizio Baruffaldi. Basi elettroniche e melodia di Gianluca Sormani.

In collaborazione con FIAB Pedalopolis, La Popolare Ciclistica, BikeFellas e Comune di Ponteranica
Info: www.pedalopolis.org  www.lapopolareciclistica.com

Da Fango rosso

Mercoledì 2 settembre
ore 17 / Porta del Parco, Mozzo

Bioblitz – Percorso didattico
Alla scoperta delle specie animali e vegetali che popolano il Parco dei Colli di Bergamo.
Iniziativa organizzata in collaborazione con Parco dei Colli nell’ambito del progetto di Regione Lombardia “Bioblitz: esploratori della Biodiversità per un giorno 2020”.
ore 21:00 / Porta del Parco, Mozzo

Alberi che camminano
di Mattia Colombo – Italia, 2015, 59’ (con la presenza del regista)
Un viaggio a tappe per esplorare la seconda vita degli alberi, trasformati in imbarcazioni, simboli di supplizio e fede, strumenti musicali, materia da plasmare e scolpire, polpa di cellulosa per creare fogli, pagine, libri.

In collaborazione con Cooperativa Sociale Alchimia, La Porta del Parco
Info e prenotazioni: 3421447138 (solo Whatsapp o SMS), alessiocanfarelli@coopalchimia.it

Hans Kammerlander, dal film Manaslu, la montagna delle anime

Sabato 5 settembre
ore 21:00 / Rifugio Albani, Colere
Manaslu – La montagna delle anime
di Gerald Salmina – Austria, 2018, 100′

Hans Kammerlander, esperto scalatore, torna ad affrontare nuovamente il suo destino a 26 anni di distanza da una drammatica esperienza sul Manaslu, in cui i due suoi amici hanno perso la vita.

In collaborazione con CAI Bergamo
Info e prenotazioni: 3421447138 (solo Whatsapp o SMS), alessiocanfarelli@coopalchimia.it

Lunedì 7 settembre
ore 21 / Esterno Notte, Bergamo
Il richiamo della foresta
di Chris Sanders – USA, 2020, 105′

Un cane addomesticato di nome Buck viene rubato dalla sua casa di Santa Clara, in California, e venduto a dei trasportatori di merci nello Yukon. Dovrà sopravvivere nella natura selvaggia dell’Alaska.

Info: www.lab80.it/esternonotte

Da Mountain

Martedì 8 settembre
ore 21 / Esterno Notte, Bergamo
Star Stuff ANTEPRIMA
di Milad Tangshir – Italia, 2019, 87′

Vicino a tre tra i più importanti osservatori astronomici del mondo, nel deserto di Atacama in Cile, nel Grand Karoo in Sudafrica e sull’isola di La Palma, nell’Oceano Atlantico, vivono comunità indigene, contadini, pescatori che hanno un legame forte con questi luoghi remoti. Due mondi agli antipodi, che condividono la stessa attenzione verso il cielo che li sovrasta.
Info: www.lab80.it/esternonotte

Mercoledì 9 settembre
ore 21 / Piazza Libertà, Nembro
Mountain
di Jennifer Peedom – Australia, 2018, 74’

Fino a tre secoli fa, le montagne erano luoghi di pericolo, non di bellezza. Oggi sono diventate teatri di svago: gestite e mercificate come parchi giochi. Ma sono molto di più di una distrazione o un nemico da battere. Il loro valore risiede nel riconoscere i nostri limiti.

In collaborazione con GAN Nembro e CAI Nembro
Info: www.gannembro.it  www.cainembro.it

Da Queen without land

Giovedì 10 settembre
ore 19 / Miniere, Dossena
Visita guidata alle miniere
ore 21
Fango rosso ANTEPRIMA
di Alberto Diana – Italia, 2019, 56′ (con la presenza del regista)

Il fango rosso è il residuo tossico dell’estrazione mineraria. Ricopre le colline del Sulcis, in Sardegna. Damiano e Mattia trascorrono i pomeriggi all’ombra delle rovine minerarie, con loro si racconta la decadenza della colonizzazione industriale. Ma da un paesaggio desolato sembra emergere una nuova e stravagante bellezza.

In collaborazione con Associazione Miniere di Dossena
Info: https://minieredidossena.wordpress.com

Da Queen without land

Venerdì 11 settembre
ore 21 / Parco Emanuela Loi, via Pietro Spino
Star Man ANTEPRIMA
di Gianluca Cerasola – Italia, 2020, 90′

Dopo AstroSamantha, sulle tracce spaziali di Cristoforetti, Gianluca Cerasola sonda l’universo di Luca Parmitano, primo italiano a camminare tra le stelle e a divenire comandante della Stazione spaziale internazionale. Con una doppia voce fuori campo, l’adulto e il bambino, tocca anche i ricordi – la Sicilia d’infanzia, la famiglia, il mito di Gagarin.

In collaborazione con BergamoScienza
Info: www.bergamoscienza.it

Sabato 12 settembre
ore 21 / Rifugio Antonio Curò, Valbondione
Queen Without Land
di Asgeir Helgestad – Norvegia – 2018 – 70′

Spettacolare film sull’incontro tra Frost, splendida mamma orso polare, i suoi cuccioli e un regista, e sulla loro lotta per la sopravvivenza, mentre il ghiaccio si scioglie a velocità record. Una riflessione sul posto dell’uomo sulla terra e un omaggio alla vita.

In collaborazione con CAI Bergamo
Info: www.antoniocuro.it

Da Il richiamo della foresta

Info per il pubblico
www.ilgrandesentiero.it, www.lab80.it, www.facebook.com/cinemalab80  Telefono 035.342239

Materiali per la stampa scaricabili
foto, trailer, link al sito della rassegna, comunicato stampa su http://www.lab80.it/pagine/grande-sentiero-2020

Ufficio stampa
Sara Agostinelli
+39 329.0849615
sara.agostinelli@gmail.com

Pubblicato il