Tommaso Balossi – La sfida dell’essenziale

Viviamo un’epoca all’insegna della velocità, per godere di prodotti, servizi, emozioni, spostamenti, esperienze usa e getta. Questa velocità che semplifica le nostre vite, ci porta però a dimenticare lo spazio che le nostre menti necessitano per assorbire, comprendere, assaporare le nostre giornate, sovente riempiendole con “futili necessità”, per colmare i vuoti che vanno a crearsi. Il Corona Virus ha colpito duramente le nostre esistenze, ma forse ci ha dato modo di rallentare e pensare a ciò che è veramente importante. Bisognerebbe cibarsi di bellezza, ed è più semplice di quel che sembra.

Questo bisogno di bellezza lo cerco nella natura, anche nei luoghi più ostili, a volte attraverso i viaggi ma il più delle volte il famoso “dietro casa” offre grandi soddisfazioni. In spazi dove i concetti di tutto e niente sono completamente ribaltati, dove gli alberi sostituiscono i palazzi e la contemplazione da una cima prende il posto dello specchio. Una terapia naturale per lo spirito, dove vengono misurati i propri limiti e valori, non l’ego e gli averi. Un percorso effettuato dalla naturale fatica che compone le nostre vite, ma che stiamo perdendo ogni giorno il gusto di affrontare. La riscoperta dell’essenziale.

Tommaso Balossi è nato a Omegna nel 1993. Amante di montagna, viaggi e culture differenti, cerca di approfondire e rappresentare le sue passioni attraverso la fotografia e la scrittura. Curiosità e capacità di meravigliarsi lo hanno portato a scoprire le Alpi Lepontine e Pennine, le montagne di casa, attraverso lunghe escursioni a caccia di luoghi sempre nuovi, consapevole che non bisogna necessariamente raggiungere luoghi lontani per vivere delle avventure.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *